Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Busta paga, bonus & benefit /Il senso degli italiani per la ripresa, talento vs robot e un sondaggio online su Job24

Robot-workIl 37% appena dei lavoratori italiani si aspetta un miglioramento dell’economia nel 2015. Non bene, visto l’anno scorso gli ottimisti erano sei dipendenti su dieci (cioè il 60%) e nel 2011 sette su dieci, e che la media mondiale globale percepita risulata del 58% . E’ il senso  degli italiani per la ripresa secondo il Randstad Workmonitor. Si tratta di una indagine realizzata nel quarto trimestre 2014 sull’atteggiamento  verso il futuro dei lavoratori tra i 18 e i 65 anni di 34 Paesi nel mondo, 400 le interviste in Italia.
La visione a tinte grigie non può non colorare anche il futuro della situazione professionale personale: il 39% dei dipendenti interpellati in Italia attende un aumento di stipendio ( nel mondo é il 52%) e il 45% un bonus, mentre a fine 2013 erano più della metà. Diminuisce anche l’aspirazione ad una promozione (se l’aspetta il 25% contro il 30 del 2013) e il 14% che esprime desiderio o l’aspettativa di iniziare un lavoro diverso nei 12 mesi a venire è in discesa di quattro punti.
Non solo: guardando al prossino decennio, quattro dipendenti italiani su dieci  ritengono  che il loro lavoro attuale sarà automatizzato. Per fortuna l’antidoto alla temuta robottizzazione (vedi Job24 di agosto)  c’è, e quel che fa ben sperare è che  sembra disponibile e condiviso anche dalle organizzazioni. Si tratta della coltivazione del talento personale che, rivela lo studio, le aziende italiani finalmente favoriscono (e non temono…) :  il 49% dei dipendenti afferma di dedicare oggi più tempo e risorse per lo sviluppo del talento rispetto a dieci anni fa.
Voi che ne pensate? In un sondaggio online sul canale lavoro Job24 –   Futuro e carriera: pensi di migliorare nel 2015? –  abbiamo posto le stesse domande sulla probabilità di  aumenti, promozioni, premi  e cambi di azienda. I primi risultati danno alla pari nelle attese promozione e cambio di lavoro.