Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il lato B / Colpevolmente distratti? E intanto gli incentivi per chi assume donne lungo-disoccupate scadono

AGENZIA DI LAVORO TEMPORANEO O INTERINALE, GIOVANE CERCA OCCUPAZIl tasso di disoccupazione femminile ha toccato il livello record: 13,8%  secondo i numeri dell’Istat , mai così alto dal 2004 e contribuisce a peggiorare la situazione complessiva dell’Italia dei senza lavoro (+ 0,1% da maggio 2013). L’articolo 4, commi 8 – 11, della legge Fornero (28 giugno 2012, n. 92 ) stabiliva la disponibilità, a decorrere dal primo gennaio 2013,  di un nuovo incentivo per l’assunzione di alcune categoria di lavoratori (come gli ultra50enni disoccupati da oltre dodici mesi), tra cui le “donne di qualsiasi età, residenti in aree svantaggiate e prive di un impiego regolarmente retribuito  da almeno sei mesi”.
Spiacevole sorpresa : nel
suo Messaggio n. 6235 del 23 luglio 2014, l’Inps comunica che, a decorrere dal 1° luglio 2014, non è più possibile riconoscere loro, alle donne lungo-disoccupate che vivono nelle Regioni ammissibili ai finanziamenti dei fondi strutturali dell’Ue, i benefici previsti. Infatti, le Regioni destinatarie degli stanziamenti sono state individuate dalla Carta degli aiuti a finalità regionale definita con Decisione C(2007)5618 def. Corrigendum per il periodo 2007-2013, che é stata successivamente prorogata fino al 30 giugno 2014. Adesso l”Istituto spiega che, nel frattempo, non è intervenuto il rinnovo della Carta. E che, quindi, le domande di sgravio riferite a tali tipologie di lavoratrici (modello on-line “92-2012”) verranno rigettate.
Il commento di Alessandra Servidori, Consigliera Nazionale di Parità, che mi segnala la notizia, é  severo, con il Governo come con l’Uniome europea: con le politiche delle buone intenzioni dell’uno e con l’incoerenza dell’altra. “
L’Europa ci intima di sviluppare maggiori politiche attive per l’occupazione femminile – tuona Servidori – noi procediamo con una legislazione adeguata finalizzata ad agevolare l’assunzione di donne e poi ci  facciamo tagliare  i finanziamenti : è una  inverosimile schizofrenia che non possiamo  subire. Che fare? Risposta tassativa: “Rinnoviamo e in fretta questa benedetta Carta e stiamo più attenti ai trappoloni europei. Non è consentito essere distratti”.