Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Hr Center / Che cosa intendi per “andare in pensione”? Istantanea Istat sul puzzle degli over55 che lasciano (o anche no)

Retire
A proposito di  generazioni, ricambio e over 55  in azienda, di part time e di staffette. Il rapporto Istat "Conclusione dell'attivita lavorativa e transizione verso la pensione", presentato oggi e relativo al 2012, dice che le forme di transizione graduale verso il pensionamento non sono diffuse nel nostro Paese. Tutt'altro:  soltanto il 3,5% degli occupati tra 55 e 69 anni (116 mila) ha ridotto l'orario di lavoro negli ultimi anni di attività prima del ritiro.
 Il 62% degli occupati tra 50 e 69 anni intende smettere del tutto di lavorare appena comincerà a ricevere una pensione. Le donne e i lavoratori dipendenti mostrano più attitudine a lasciare il lavoro appena possibile. Intanto,  411 mila occupati 50-69enni (il 6,6% degli occupati in questa fascia di età, dice l'Istat), pur percependo gia' una pensione, stanno prolungando volontariamente l'attività' lavorativa. Sei  su dieci lo fanno per motivi economici.  E qui arriva il dato più allarmante : mezzo milione di 50-69enni (l'8% del totale ) non ha ancora versato contributi per la pensione. In  maggioranza si tratta di persone con un'età inferiore a 55 anni, con un basso titolo di studio. Oltre un quinto svolge mansioni poco qualificate, tuttavia, avverte lo studio,  anche le professioni a elevata specializzazione segnalano un'incidenza significativa: sono il 15,2% . Dalla generazione 1000 euro si può anche non uscire. Nemmeno per limiti di età.