Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Dr Job / Il contratto a progetto non é valido? Dipende da una “e”…

Targa-santonocito-169x126
 Il contratto a progetto "non può comportare lo svolgimento di compiti meramente esecutivi e
ripetitivi".  Lo chiarisce, si legge in un'agenzia fresca di lancio, il ministero del Lavoro in una circolare nella quale ricorda che la congiunzione "o" della normativa precedente è stata sostituita con la "e",  di fatto restringendo i casi nei quali questo tipo di contratto è vietato. "L'intervento vuole evidenziare  l'incompatibilità dell'istituto con attività che si risolvano nella mera attuazione di quanto impartito dal committente (compiti esecutivi) e che risultano elementari, cioè tali da non richiedere specifiche indicazioni di carattere operativo (compiti ripetitivi)".
Fin qui la circolare ministeriale che mette i puntini sulle "i". O, meglio, sulle "e".  La questione della congiunzione disgiuntiva che, sostituita dalla copulativa positiva fa sì che una sola delle due caratteristiche del lavoro sia già sufficiente per rendere illegittimo il contratto a progetto, é uno degli argomenti del video del Dr Job sul decreto lavoro, a cura dell'Avv. Tommaso Targa (Studio Trifirò & Partners) su  Contratto a progetto, lavoro intermittente e accessorio, gli interventi sulla disciplina- , online in agosto su Job24.it