Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

GlobTalk / Giovani, migranti, cinesi, qualcuno indignado ma non troppo, i sogni e le storie del lavoro nel documentario Dreamwork China

Dreamchina

 

Il mondo (anche quello del lavoro) non finisce sulla porta di casa. Per questo su Job24.it, il canale lavoro de Il Sole 24 Ore su Internet siamo molto attenti alla Cina. Online, raccontata da Emma Lupano,  c'è la storia di un documentario girato da due cineasti-ricercatori-blogger sui lavoratori migranti cinesi. I nostri lettori già conoscono i mingong, come pure le vicende degli scioperi per i diritti e della tristemente nota Foxconn, la fabbrica dove si assemblano gli iPad e gli opeai si impegnano per iscritto a non suicidarsi più. E poi ci sono l'attaccabrighe, che qui chiameremmo indignado, e il ragazzo che sogna di mettersi in proprio…grazie ai due autori  Franceschini e Facchin che hanno montato la clip apposta per noi.
di Emma Lupano.- Da gong: lavorare (ma con una sfumatura di precarietà). Mubiao: obiettivi. Quanli: diritti. Zijiu: autosalvezza. Diaomin: attaccabrighe. Mengxiang: sogni. Sono questi i caratteri chiave e i significati del documentario Dreamwork China, realizzato tra il 2010 e il 2011 da Ivan Franceschini e Tommaso Facchin, animatori del portale/blog Cineresie http://www.cineresie.info/,  nel corso di una ricerca svolta nella zona del Delta del Fiume delle perle, la “fabbrica del mondo” della Cina meridionale. Diviso in sei parti, ciascuna descritta da una parola chiave, è un viaggio alla scoperta dei volti, delle storie, dei desideri e delle difficoltà dei lavoratori migranti cinesi di nuova generazione, quelli nati negli anni Ottanta e Novanta. Sono ragazze e ragazzi che hanno lasciato casa e famiglia a migliaia di chilometri di distanza per inseguire, da giovanissimi, le opportunità di lavoro offerte dalle città. Tutti partiti con il sogno di arricchirsi, di riuscire a cambiare la propria vita o quella della propria famiglia. Tutti approdati in un mondo faticoso, duro e a volte anche pericoloso, con il sogno di arricchirsi, di riuscire a cambiare la propria vita o quella della propria famiglia. Tutti approdati in un mondo faticoso, duro e a volte anche pericoloso, dove sono spesso calpestati i loro diritti. Diritti che molti di loro non sanno nemmeno di avere.  Altro articolo su Job24.it