Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Lavori in corso / Gps esistenziale per neodiplomati. Da Actl una guida e un consiglio: no agli stage seriali

Job-search2(2)
ACTL e Assolombarda ieri hanno incontrato i neodiplomati, tema: entrare nel mercato del lavoro in tempo di crisi. Si tratta dell' appuntamento annuale per presentare l'omonima guida in versione aggiornata 2010, quest'anno però le criticità sono di più.  Come muoversi allora?  Marta ha eseguito l'incontro e riferisce. A parte l'uso corretto dello stage, strumento di orientamento deteriorato dall'uso improprio che se ne fa in troppe aziende, il consiglio finale mi sembra importante e non scontato…
  SEGUI JOBTALK E JOB24.IT ANCHE SU TWITTER CON 24JOB  
di Marta Abbà.- E’ un vero e proprio “GPS esistenziale” quello che è stato presentato ai giovani neodiplomati durante il convegno “Dopo il diploma: come fare la scelta giusta” organizzato da Assolombarda giovedì 11 novembre  in collaborazione con ACTL – Associazione per la Cultura e il Tempo Libero  e con la Città dei Mestieri e delle Professioni di Milano.
Chi sono? Cosa voglio? Sono molti i giovani a non saper rispondere a queste domande . “”Il nostro obiettivo è proprio quello di mostrare loro tutte le strade percorribili dopo il diploma – ha spiegato Marina Verderajme, presidente di ACTL Sportello Stage , 4000 stage promossi in tutta Italia nei primi 6 mesi del 2010– Soprattutto quelle alternative al percorso universitario, spesso considerato essenziale per riuscire a inserirsi nel mondo del lavoro”. Non è per forza così, lo dicono anche i numeri: ogni 4 diplomati assunti viene assunto un solo laureato. “La porta è stretta perché le aziende selezionano sempre con molta cura – ha continuato Verderajme – Lo stage dopo il diploma, in questo contesto, rappresenta uno strumento importante perché consente di capire il clima e le dinamiche aziendali senza essere classificati per la propria performance”.
Si tratta di un’opportunità da non perdere, ma neanche da collezionare: “No agli stage seriali – hanno infatti consigliato i relatori – E’ importante scegliere” e il ventaglio delle alternative è ampio. Sono in crescita, infatti, negli ultimi anni il numero di stage rivolti ai diplomati; secondo i dati di ACTL è l’area commerciale/vendite quella che offre maggiori opportunità (45,6%), seguita dalla comunicazione (6,2%), dall’amministrazione (5,7%) e dai sistemi informativi (5,2%).

Oltre al contatto con le aziende, Sportllo Stage fornisce anche altri servizi utili come incontri e colloqui orientativi, oltre alle consulenze per la preparazione del curriculum perchè, ha spiegato Verderajme, " è importante, per ogni differente offerta, presentarsi di volta in volta nel modo giusto”.  L' altro strumento fornito ai neodiplomati per orientarsi è la Guida ACTL , “Dopo il Diploma” che l’autore stesso, Claudio Marcellino, ha consigliato di “Consultare con criterio, come indicatore ma tenendo conto sempre della propria storia personale”. Volume alla mano, è di determinazione che si devono dotare i neodiplomati, sempre secondo Marcellino, “facendosi consigliare anche da chi è competente e non solo da amici e genitori”. Una porta a cui bussare, ad esempio, è quella della città dei Mestieri e delle Professioni dove, con libero accesso, è possibile “Reperire informazioni ed interagire con strumenti e supporti differenti – ha spiegato il direttore Sergio Bollani – C’è anche la possibilità di fare test di autovalutazione per comprendere cosa si desidera fare, per cosa si è portati e cosa c’è la possibilità realmente di fare”. Una consapevolezza importante da acquisire,  ma ce n'è un'altra, poco conosciuta :“Anche un diplomato è già in possesso di molte competenze utili che vanno semplicemente riconosciute nella propria vita quotidiana" – ha spiegato Amedeo Veglio di Assolombarda – Saper comunicare, saper pianificare le proprie attività per raggiungere un obiettivo, saper risolvere un problema: sono capacità importanti che spesso la scuola non mette in luce ma che appartengono già a molti ragazzi, devono solo imparare a metterle in pratica, e, soprattutto, avere l’opportunità di farlo"
Non verranno pubblicati commenti off topic (fuori tema..)