Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Lo scalpo/ “Job Market Day Careers in Finance” oggi alla Borsa di Milano : la crisi Usa non ferma il recruiting

Jobmarket_2
  La crisi americana non spaventa nè candidati nè aziende, e mi sembra un bel segnale..In tempo reale, il post di Andrea, l ‘inviato di JobTalk al "Job Market Day Careers in Finance" alla Borsa di Milano.
di Andrea Curiat.-   «Un’ottima occasione per incontrare candidati appetibili»: è questo il giudizio unanime delle principali banche e aziende intervenute oggi alla 4ª edizione del "Job market Day – Careers in Finance". La giornata ha visto l’incontro tra i più
Jobmar
importanti operatori del settore finanziario, bancario e assicurativo italiano e oltre 1000 fra professionisti e giovani neolaureati in cerca di lavoro. L’evento, organizzato e promosso da Borsa Italiana e Cesop Communication, con il contributo di Job24.it, Unyonair (progetto di Radio24 per le webradio universitarie) e della Business School del Gruppo Sole-24 Ore, ha registrato dunque un’ottima affluenza, riscontrando un successo ancor maggiore rispetto alle passate edizioni.
«Milano si conferma come il centro della finanza in tutte le sue sfaccettature, e il Job market day come un evento di riferimento per il mercato del lavoro ad essa legato», commenta Bruno Siracusano, executive director di Borsa Italiana. «Anche in un momento di crisi della finanza internazionale – aggiunge – ci sono moltissimi giovani interessati ad entrare a far parte di questo mondo».
Del medesimo avviso Savio Zagaria, presidente del Cesop, il quale osserva come «contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, proprio le difficoltà attuali hanno portato all’incontro di oggi giovani più preparati e motivati che mai, ed aziende altrettanto decise a trovare i candidati migliori».
Presente per la prima volta anche Banca d’Italia: «siamo qui – commenta la divisione assunzioni del gruppo – per entrare in contatto diretto con il mercato del lavoro, per far conoscere il nostro istituto e informare i giovani circa le possibilità di formazione e lavoro che offriamo».

Di particolare interesse il nuovo indirizzo internazionale del recruiting della Banca, che punta a far “rientrare i cervelli” dei migliori ricercatori e dottorandi italiani attualmente all’estero, con un programma di fellowship e borse di studio pensato appositamente per permettere loro di proseguire la formazione accademica in Italia.
Anche dalle altre aziende arriva un riscontro positivo sull’andamento della giornata:«Registriamo un’affluenza massiva di candidati competenti e motivati», rileva Intesa Sanpaolo. Il gruppo registra nell’anno un migliaio circa di posizioni aperte, il 70% delle quali nel retail e un 30% tra private e corporate banking. «I candidati sono molto interessanti: ci sono sia junior che senior, con lauree che spaziano dall’economia alla giurisprudenza», affermano da Mediolanum, prevedendo nel 2008 un centinaio di assunzioni, in crescita dal 2007. Fiat, che ha più di cento posizioni aperte (e non soltanto nella divisione finanziaria), giudica l’affluenza al Job market day «ottima», e la Sim Copernico ritiene che eventi simili rappresentino l’occasione ideale «per espandere la rete di consulenti finanziari» sul territorio italiano.